Lido di Jesolo

 

Storia
Già conosciuto nel VI secolo d.C., quando alcune popolazioni scampate alle invasioni dei barbari provenienti da nord si rifugiarono nell'isola d'Equilio, il primo abitato sorse in questa zona paludosa nel XV secolo col nome di Cavazzucherina. Solo negli anni Venti del '900 la "Grande Bonifica" permise una prima valorizzazione turistica del litorale e vennero realizzati i primi stabilimenti, i primi alberghi ed i primi ristoranti. Nel 1927 nella parte centrale del litorale sorse il Lido di Treviso.
Nel 1930 Cavazuccherina fu rinominata con nome Jesolo e il Lido di Treviso fu denominato Lido di Jesolo. La città conobbe nel dopoguerra una intensa crescita legata all’industria turistica, diventando uno dei più importanti centri turistici dell’Adriatico.

Cosa vedere
Oltre alle tante bellezze naturali, Jesolo offre anche molto dal punto di vista culturale.
Nella zona della Pineta si trovano le Antiche Mura, una vasta area archeologica di circa 36.000 mq con reperti di epoca paleocristiana. Molti di questi reperti sono conservati presso la Sala Tiepolo dell’APT di Jesolo all'interno di una mostra permanente. Da visitare in città c'è poi anche il Museo civico di storia naturale con ben circa 15000 reperti.

Cosa fare
A Jesolo la vacanza è relax assicurato ma anche e soprattutto divertimento. La città infatti sembra costruita appositamente per soddisfare ogni desiderio, anche quello del turista più esigente.
Quindici chilometri di spiagge attrezzate, molte delle quali con animazione; feste nei lidi anche fino a tarda notte; una grande isola pedonale - considerata una delle più grandi d'Europa-, con negozi, ristoranti, bar e locali.
Agli sportivi la  città offre numerose strutture che vanno dai parchi acquatici, alle piscine, ai campi da tennis, calcio e pallavolo, senza dimenticare i bellissimi campi da golf del Veneto.
Gli amanti della natura potranno invece dedicarsi a lunghe passeggiate a piedi, a cavallo o in bicicletta nelle verdi e tranquille pinete.

Nelle vicinanze
Jesolo è un ottimo punto da cui partire per effettuare vere e proprie escursioni organizzate verso la laguna e dintorni. E tra i luoghi più vicini e di sicuro interesse, oltre alle splendide valli della Laguna di Venezia, ci sono Eraclea e Caorle.
Eraclea, di origini molto antiche, ha una bellissima spiaggia, nota anche come “Perla Verde dell'Adriatico”, lunga 3 chilometri e immersa tra dune e pinete incontaminate. Caratteristica anche la cosiddetta Laguna del Mort, un tratto di mare, che una lingua di terra separa dal resto del mare Adriatico.
Caorle è sede del porto turistico di Santa Margherita, e il centro storico si presenta come un piccolo borgo, con “calli” (vicoli stretti) e “campielli” (piazzette), affiancati da graziose casette dai colori pastello. La bellissima città ha ospitato ed ispirato il celebre scrittore Ernest Hemingway.

Relax, natura e divertimento concentrati tra la foce del fiume Sile e la foce del Piave. La Laguna Nord di Venezia, le barene, la sabbia finissima: una città sull’acqua e fatta d’acqua. Un entroterra ricco di fascino e storia. Dalle colline del Prosecco, con Conegliano e Valdobbiadene, sino a Venezia e le grandi città d’arte del Veneto, senza perderti un indimenticabile tour fra le isole della Laguna: Murano, Burano, Torcello.

 

Il mare di Jesolo ti aspetta!

 

15KM  DI SPIAGGIA DORATA 

500KM DI PISTE CICLABILI

 13KM DI VIALE DEDICATO ALLO SHOPPING

 PIÙ DI  600 TRA RISTORANTI E LOCALI